ALESSANDRIA – Altissima partecipazione al Global Climate Strike, lo sciopero per il clima organizzato anche ad Alessandria da Fridays For Future. Circa mille ragazzi sono scesi in piazza, formando un lungo serpentone colorato e rumoroso che ha invaso pacificamente il centro città. Partito da piazzetta della Lega, il corteo ha attraversato corso Roma, piazza Garibaldi, via Cavour, via Dante e piazza della Libertà, invocando un centro libero dalle auto e l’installazione di depuratori per l’acqua nelle scuole così da poter portare le borracce, evitando lo spreco di bottigliette di plastica.

Un altro tema toccato è stato quello della mobilità sostenibile: “Ad Alessandria servono più piste ciclabili. E poi evitate di usare l’auto e prendete l’autobus, pagando il biglietto, perché il primo cambiamento parte da noi”. 

Insieme ai ragazzi anche alcuni genitori e professori, a fianco dei loro studenti. “Purtroppo siamo in pochi, dovevamo essere di più, insieme ai nostri dirigenti” ha sottolineato la professoressa Lina Alessandro, dell’Istituto Leardi di Casale.

adv-472