adv-875
adv-734

febbraio, 2020

20feb9:3012:30Presentazione del libro Traiano9:30 - 12:30 Scuola Vochieri, Piazza Massimo D'Azeglio, AlessandriaCategoria:Incontri

D'Aquino Gianluca Traiano

ALESSANDRIA – Giovedì 20 febbraio 2020, due appuntamenti dedicati al romanzo “Traianoil sogno immortale di Roma” dello scrittore Gianluca D’Aquino, finalista al “Fiuggi Storia”. Alle 9.30 e successivamente alle ore 11.30 nell’Aula Magna della Scuola secondaria di Primo Grado “A. Vochieri”, in Piazza Massimo D’Azeglio 15, a ingresso libero, lo scrittore parlerà del suo libro selezionato da uno dei premi letterari più importanti per la letteratura storica, e premiato ai concorsi “Ericle D’Antonio – Raccontami la Storia”, “Montefiore” e “Città di Cava de’ Tirreni”.

L’evento, organizzato in collaborazione con il FAI di Alessandria che parteciperà con una Delegazione, darà l’opportunità agli studenti della scuola Vochieri e degli Istituti Superiori “Volta”, “Vinci”, “Nervi”, “Fermi” e “Migliara” di incontrare l’apprezzato autore alessandrino e di conoscere la sua ultima opera, andando alla scoperta del grande imperatore romano Marco Ulpio Traiano.

Il romanzo, apprezzato dal pubblico e dalla critica, sarà presentato dalla scrittrice Silvia Vigliotti, che dialogherà con l’autore.

L’opera, una biografia romanzata che ripercorre la vita del grande imperatore romano attraverso intrighi, amori, amicizie e battaglie, rivolgendosi a ogni genere di lettore, narra la storia di Marco Ulpio Traiano dall’infanzia ai grandi successi militari, passando dalla Germania e dalla Dacia per giungere allo scontro con i Parthi, ai confini dell’impero, là dove nessuno era mai arrivato prima e oltre i quali nessuno fu più in grado di spingersi. Traiano restituì a Roma un senso di civiltà per molto tempo perduto e la portò in quella che sarebbe stata ricordata come l’età aurea, passando per le grandi riforme in ambito civile, amministrativo, economico e militare.

«Marco Ulpio Traiano è passato alla storia come Optimus princeps», spiega l’autore, «l’imperatore che interpretò il proprio ruolo come servitore di Roma, con l’umiltà dell’uomo del popolo, riuscendo a ottenere risultati innovativi in tutti i campi della pubblica amministrazione dell’epoca, facendo di Roma la Capitale del Mondo. Nonostante siano trascorsi 1900 anni dalla sua morte, la memoria di Traiano risplende ancora nel cuore di Roma, come ci ricorda la colonna coclide eretta in suo nome da Apollodoro di Damasco. Traiano fu il principe di Roma e dei romani, che sostenne anche impegnando il personale patrimonio, consegnando loro un benessere ampio e diffuso».

info: 0131.252163 – [email protected].it e [email protected]

Quando

(Giovedì) 9:30 - 12:30

Dove

Scuola Vochieri

Piazza Massimo D'Azeglio, Alessandria

adv-275
X